Vacanze su due ruote

Bike Hotel Cortina a Cortina d’Ampezzo
La vostra vacanza ciclistica sulle Dolomiti sarà una vera e propria avventura, dalla prima all’ultima pedalata. Le cime leggendarie delle Dolomiti, gli alpeggi sognanti e le solitarie strade sterrate, il verde dei boschi rigogliosi e le strette valli che si snodano tra panorami incantevoli sono un sogno che si avvera. Vicino alla funivia delle Tofane ed ai Passi dolomitici, lo Sport Hotel Cortina è un ottimo punto di partenza per i vostri tour in bike!

Servizi per bikers
Lo Sport Hotel Cortina accoglie con piacere gli ospiti amanti delle due ruote, e dispone di un deposito dove collocare le vostre biciclette, con uno spazio adibito alla ricarica dell’e-bikes e uno
spazio dedicato al lavaggio bike con canna dell’acqua. A richiesta Bike elettriche, Fat Bike presso nostro partner convenzionato.

Le Dolomiti, con la loro maestosità e bellezza, sono un paradiso per gli amanti del ciclismo e Cortina d’Ampezzo offre opportunità eccezionali sia per il ciclismo su strada che per la mountain bike. Se stai cercando un Bike Hotel a Cortina il nostro Sport Hotel fa per te.

Cortina è circondata da alcuni dei passi più iconici delle Dolomiti, come il Passo Giau, il Passo Falzarego, il Passo Pordoi e il Passo Tre Croci. Questi percorsi offrono panorami mozzafiato e sfidanti pendenze, come la durissima salita che porta alle Tre Cime di Lavaredo.

Non a caso Cortina è stata spesso inclusa nel percorso del Giro d’Italia. Seguire le tracce dei ciclisti professionisti lungo queste strade è un’esperienza unica.

In sintesi, Cortina e le Dolomiti sono un paradiso per i ciclisti di ogni tipo. Che tu sia un appassionato di bici da strada o un amante della mountain bike, qui troverai sempre qualcosa di speciale da esplorare!

Mountain bike

In Vacanza con la Mountain Bike a Cortina

La Mountain Bike rappresenta un connubio perfetto tra territorio, storia e natura. Si possono affrontare escursioni in mountain bike lungo tracciati ben segnalati, adatti a ogni livello di esperienza e di difficoltà.

Da percorsi panoramici in alta quota a discese avvincenti attraverso i boschi per gli appassionati del freeride, fino a itinerari più tranquilli ideali per famiglie e coloro che desiderano rilassarsi facendo tappa presso uno dei numerosi rifugi di montagna per gustare i piatti tipici della regione.

Cortina Bike Park Dolomiti

A Cortina d’Ampezzo il Cortina Bike Park Dolomiti si inserisce nel circuito dei Bike Park Veneto. Percorsi flow, old school e tecnici di diverse difficoltà, studiati per principianti ed esperti, amanti dell’adrenalina.

Road bike

Gli appassionati della bici da strada troveranno a Cortina un paradiso di opportunità e vari percorsi, tutti immersi in una bellezza senza paragoni. Potranno pedalare sulle celibre strade del Giro d’Italia, avventurarsi alla scoperta dei pittoreschi paesi e dei maestosi Passi dolomitici. Scoprire l’unicità delle valli circostanti, come il Cadore, la Val Pusteria e la Val Badia.

Per coloro che desiderano giornate più tranquille, ci sono percorsi più brevi e pianeggianti, come il suggestivo giro Cortina-Dobbiaco lungo la ciclabile delle Dolomiti, ideali per rilassarsi e godersi il panorama. Ma per i ciclisti più esperti e avventurosi, ci sono sfide più impegnative che offrono un’esperienza indimenticabile. Itinerari di oltre 100 chilometri con salite impegnative fino a 2.000-3.000 metri di dislivello positivo attraverso passi iconici come il Passo Pordoi e il Passo Giau, che rientrano nel rinomato Giro dei sei Passi.

E non mancano le opportunità di ammirare le vette più maestose delle Dolomiti, come la Marmolada, l’Antelao, la Tofana e il Pelmo, che faranno da sfondo spettacolare a ogni pedalata.

Ciclabile delle Dolomiti

La pista ciclabile che collega Calalzo di Cadore al Passo Cimabanche è conosciuta come la “Lunga Via delle Dolomiti”. Il percorso segue quai totalmente l’antica ferrovia e, in parte, l’antica strada regia tra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo.  Dal Cimabanche si può poi continuare, in discesa, fino a Dobbiaco. Questo itinerario attraversa le province di Belluno e Bolzano ed  offre panorami mozzafiato delle maestose cime dolomitiche, tra cui il Pelmo, le Cinque Torri, le Tofane e le iconiche Tre Cime di Lavaredo. Durante il tragitto, si attraversa anche il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

La partenza della pista ciclabile “Lunga Via delle Dolomiti” avviene dalla stazione ferroviaria di Calalzo di Cadore, accessibile anche tramite treni con trasporto bici provenienti da Venezia o Padova.

Da Cortina, la stradina asfaltata si trasforma presto in un percorso sterrato. Si attraversa una zona boschiva e si passa accanto alla stazioncina di Fiames, sovrastata dalla Punta Fiames, per poi raggiungere il Passo di Cimabanche che segna il confine tra Veneto e Alto Adige.

Informazioni utili

  • Tipologia di percorso pista ciclabile in sede protetta
  • Lunghezza fino a Cimabanche 47,5 km
  • Lunghezza fino a Dobbiaco 65 km
  • Livello di difficoltà medio
  • Fondo stradale prevalente asfalto, sterrato
  • Bicicletta Trekking, MTB